Trova l’esperto più vicino alla tua zona

Il costo di una semplice consulenza sul problema muffa o della stesura di un’ampia perizia tecnica dipende dall’impegno effettivo richiesto.

Trovi esperti

ECO Südtirol - Diventare Partner

Non a tutti è concesso diventare partner di Eco-Südtirol. I criteri richiesti sono i seguenti:

  • Si può diventare partner di Eco-Südtirol solo ed esclusivamente se si lavora con prodotti CERTIFICATI DIN-ISO. Per noi la qualità è un fattore di massima importanza.

Siete interessati a diventare nostro partner?
In tal caso vi invitiamo a compilare il modulo „Diventare Partner“ disponibile online e a inviarcelo tramite e-mail.

Vi aspettiamo!

Diventare partner

I vantaggi offerti

  • Eco-Südtirol fornisce informazioni, chiarimenti e problem solving professionale
  • Possibilità di scegliere direttamente tra i vari esperti nella propria regione
  • Eco-Südtirol è sinonimo di affidabilità e competenza

(Pitture diffondenti ai silicati e vernice minerale sono in grado di assorbire il vapore acqueo, creando così un’ulteriore difesa contro l’umidità.)

LA MUFFA

E LE SUE CAUSE

Le cause più comuni dei danni causati da muffa

  • Elementi costruttivi porosi
  • Vizi strutturali: installazioni difettose o imperfette
  • Mancata impermeabilizzazione dei componenti a contatto con il suolo
  • Isolamento termico inadeguato
  • Ponti termici | ponti termici costruttivi, geometrici o dovuti ai materiali
  • Penetrazione dell’umidità per convezione
  • Mobili e/o armadi lungo le pareti esterne
  • Sorgenti di umidità strutturali o causate dall’utilizzo

Un nucleo familiare di tre persone produce giornalmente dai 6 ai 12 litri di acqua. Per eliminare 10 litri di acqua dagli ambienti interni, è necessario il ricambio di circa 3.000 kg di aria.

Suggerimenti per una ventilazione corretta degli ambienti

CONSIGLI

VENTILAZIONE CORRETTA

- Tenere sotto controllo l’umidità dentro casa
- Evitare che il calore dei locali riscaldati penetri nelle stanze riscaldate poco o per niente
- Aprire completamente le finestre per almeno 5 minuti (ventilazione a lato singolo/passante)
- L’apertura a ribalta delle finestre comporta un tempo più lungo di ventilazione e il raffreddamento dell’edificio
- Più è freddo all’esterno, più breve deve essere la ventilazione
- Ventilare gli ambienti umidi direttamente verso l'esterno
- In caso di assenza durante il giorno, arieggiare adeguatamente almeno mattina e sera con ventilazione passante

LOTTA ALLA MUFFA

MUFFA IN CASA? È ORA DI AGIRE!

La presenza di muffa in casa propria non solo è fastidiosa, ma può rappresentare un vero e proprio pericolo per la salute. Per questo motivo bisogna agire tempestivamente e affrontare il problema alla radice.

Misure di protezione a breve terminen

  • chiudere la stanza interessata
  • coprire, verniciare / fissare le zone colpite

Cause derivanti dall’utilizzo

  • aumentata produzione di umidità (bucato, acquari, piante)
  • ventilazione insufficiente o non corretta
  • riscaldamento insufficiente o non uniforme
  • circolazione dell’aria insufficiente a causa di arredi posizionati lungo le pareti esterne
  • ventilazione inadeguata in caso di umidità residua dell’edificio

La consulenza di un esperto permette di valutare l’entità del danno

  • individuazione delle cause
  • individuazione del potenziale di rischio
  • adozione di misure di protezione
  • eliminazione delle cause e dei danni
  • restauro/risanamento
ECO SÜDTIROL

Isolamento termico e muffe

Se progettato ed eseguito a regola d’arte, l’isolamento protegge l’edificio dalle muffe.

Alta umidità, scarso ricambio d’aria, punti freddi: le condizioni “ideali” per la formazione di muffe le troviamo negli edifici non isolati. Se l’isolamento e la ventilazione sono eseguiti in modo corretto, la muffa non avrà modo di svilupparsi.

Prevenzione e contromisure

Il raccordo finestra-edificio è una zona a rischio muffa, poiché l’isolamento interno altera l’equilibrio termico di pareti e soffitti. Spostando le finestre verso l’interno, nella parte più calda del muro, si eviterà la formazione di umidità.

L’isolamento delle pareti esterne riduce il rischio di muffa.

Isolando le pareti esterne si riduce il rischio di muffa, perché il calore nelle pareti rimane uniforme. Tuttavia, è opportuno verificare se con l’isolamento o la sostituzione di finestre e porte esterne non sia il caso di dotare la casa di un sistema di ventilazione automatizzato. Gli edifici a basso consumo energetico si basano sul principio della densità dell’aria. Per essere certi che l’umidità naturale dell’ambiente venga espulsa in modo efficace, non basta affidarsi alla sola ventilazione tramite finestre.

COME POSSIAMO AIUTARLA?

SIETE INTERESSATI A DIVENTARE NOSTRI PARTNER?

Nostri sponsori

NOVITÀ E NOTIZIE

domanda: La muffa in casa, quanto è dannosa per la salute?

Un’aumentata concentrazione di spore della muffa nella propria abitazione può comportare pericoli di salute soprattutto nei bambini, negli anziani e negli individui che soffrono di allergie, asma o sistema immunitario debole.

domanda: Come si può prevenire la formazione di muffa in casa?

Tenere sotto controllo l’umidità dell’aria, ventilare e riscaldare in modo corretto, utilizzare pitture e stucchi minerali, evitare di posizionare mobili lungo pareti esterne, ovvero le zone termicamente più deboli di un edificio.

domanda: Cosa fare se ho la muffa in casa?

Il risanamento di superfici oltre i 20 cm² deve essere affidato ad un esperto.

domanda: A cosa devo prestare particolare attenzione nel rimuovere la muffa?

Coprire accuratamente tutti gli oggetti e le stanze adiacenti, proteggere le persone e applicare un legante per ridurre la dispersione delle spore fungine nell’aria.